Voli Low Cost Fuerteventura

Trova voli low cost per Fuerteventura in tutta facilità utilizzando il nostro motore di ricerca per voli. Riserva i tuoi voli per Fuerteventura al miglior prezzo su Voli Low Cost. Puoi realizzare una ricerca personalizzata per trovare i voli per Fuerteventura che più si adattano alle tue esigenze oppure puoi scegliere una delle offerte per Fuerteventura che abbiamo selezionato per te.

Cerca voli da Italia a Fuerteventura con:

Edreams IT Voli da Italia a Fuerteventura Prenota
Lol.Travel Voli da Italia a Fuerteventura Prenota
Kiwi Voli da Italia a Fuerteventura Prenota
Vueling Voli da Italia a Fuerteventura Prenota
KLM Voli da Italia a Fuerteventura Prenota
Norwegian Voli da Italia a Fuerteventura Prenota
Swiss Voli da Italia a Fuerteventura Prenota
Voli per Fuerteventura

Fuerteventura, isola dell’arcipelago della Canarie a nord di Lanzarote, viene chiamata dagli abitanti locali Jandía e Maxorata, da cui deriva anche l’aggettivo majorero, che denomina tutto ciò che ha a che fare con quest’isola. Con una popolazione di poco più di 100.000 abitanti, fu la casa del gran poeta Miguel de Unamuno durante il suo esilio, e oggi si può raggiungere sia in aereo che per mare. L’aeroporto, che si trova a 6km dalla capitale, Puerto del Rosario, accoglie i voli per Fuerteventura provenienti da tutta Europa, e la città è fornita di porti sportivi e di un traghetto che la connette alle altre isole dell'arcipelago.

Geomorfologia e paesaggio

Fuerteventura è una formazione molto antica, come si può notare dal suo paesaggio, con estesi altipiani e rilievi, come la montagna magica di Tindaya, ma è riuscita a sopravvivere ad un clima avverso, quasi ardente, come lo definì il famoso scrittore Unamuno durante il suo esilio, e oggi presenta un'eccellente offerta turistica.

Un ottimo modo di scoprire quest'isola è percorrerla liberamente in autobus, e visitare ad esempio i suoi paesaggi estremamente particolari, frutto di una geomorfologia vulcanica erosa dal tempo: il Parco Naturale di Las Dunas de Corralejo, e l'Isola de Lobos, con le sue spiagge dorate e acque cristalline; il monte Tindaya, il Malpaís de Bayuyo, un terreno vulcanico prolungamento geologico dell'isola, e i suoi coni di materiale chiamato cenere vulcanica, il Malpaís de las Arenas, il Malpaís de los Arrabales e la zona della Caldera di Jacomar, Puerto de la Peña e le sue spiagge rialzate, che offrono spazi naturali protetti di cui gli abitanti dell'isola si prendono molta cura.

Sport all'aria aperta

Coloro che amano seguire o praticare sport possono godersi quelli più tradizionali dell'isola, come la Vela Latina, una regata classica, la lotta canaria in un quadrato di sabbia, il gioco del palo o bastone ereditato dagli aborigeni, o la bola, un gioco di lancio; si possono inoltre praticare sport più tradizionali, come le immersioni, la pesca d'altura, , il surf e windsurf, che viene praticato da centinaia di turisti che approfittano dei venti fra aprile e ottobre.

Visite culturali

In quanto a luoghi di interesse culturale una tappa imprescindibile è di certo la Casa Museo di Miguel de Unamuno, che fu l'antico Hotel Fuerteventura di Puertos de Cabras, dove alloggiò Don Miguel durante il suo esilio. Altri musei interessanti sono: La Casa Museo del Grano la Cilla, che ci racconta il passato agricolo dell'isola; il Museo di Betancuria, archeologico de etnografico; il Museo del Sale, dedicato alla cultura delle saline; e il Centro de Interpretación Poblado dell'Atalayita, un sito archeologico.

Cucina, shopping, hotel

Dopo una lunga visita come questa non vi è nulla di meglio che fermarsi un uno dei ristoranti, bar e pub che offre l'isola, dove potremo godere appieno dell'intensa vita notturna. Ma per assaporare l'autentica cucina di Fuerteventura conviene sedersi in qualche piccolo ristorante lontano dalle zone più turistiche, e provare il gofio, le papas arrugadas (“patate stropicciate”, letteralmente) con un salsina e formaggio majorero, tipico di Fuerteventura. Ci sono alloggi per tutti i gusti e tutte le tasche. Prima di ripartire possiamo visitare uno dei mercatini, e ovviamente, uno dei negozi di artiginato locale che vendono prodotti come cesti e ceramiche, che ci ricorderanno per sempre la quiete e la serena bellezza dell'Isola ardente.